Discussione:
Genova, Inzaghi e le sostituzioni.
(troppo vecchio per rispondere)
ale
2021-09-14 07:08:30 UTC
Permalink
Dunque, dunque... vediamo se riesco a tornare a tempo pieno... ;o)
Ho da fare un appunto sulla partita di Genova, e con quello agganciarmi a
quanto ho letto in questi giorni nel ng.
Ho letto, ad esempio, che Inzaghi è bravo a leggere le partite e a gestire
le sostituzioni. Ecco: se dovessi trovargli un difetto (in generale stimo
molto l'Inzaghi allenatore), invece, sarebbe proprio quello.
Non tanto quello di non saper leggere la partita da un punto di vista
tattico, quanto quello di fare, fin troppo spesso, sostituzioni "randomiche"
che possono avvantaggiare o danneggiare la squadra con eguali possibilità.
A Roma è capitato spesso di vedere sostituzioni cervellotiche con le quali
ha buttato alle ortiche partite vinte: ricordo una partita col Milan, la
stava dominando e tolse i due migliori in campo...
A Genova, clamoroso.
Come si fa, dico io, avendo addirittura cinque sostituzioni, ad arrivare ad
utilizzarle tutte senza tenerne una di scorta in caso di infortunio? Per di
più avendo Sensi in campo? Per una cosa del genere stavamo per perdere uno
scudetto, con Mancio in panca, contro la Roma: fece tutte le sostituzioni,
poi si infortunò, mi sembra, Chivu, e rimanemmo in dieci rischiando di
perdere partita e campionato, ci mise una pezza Zanetti4.
Mi imbufalii allora, ma quantomeno, a parziale giustificazione del Mancio,
c'erano solo tre sostituzioni.
Ora sono cinque. E tu resti in braghe di tela a giocare in dieci con Sensi
che si trascina per il campo?!?
Per me è un errore madornale, che spero di non rivedere mai più..
Paguro Bernardo
2021-09-14 08:44:29 UTC
Permalink
Post by ale
Dunque, dunque... vediamo se riesco a tornare a tempo pieno... ;o)
Ho da fare un appunto sulla partita di Genova, e con quello agganciarmi a
quanto ho letto in questi giorni nel ng.
Ho letto, ad esempio, che Inzaghi è bravo a leggere le partite e a gestire
le sostituzioni. Ecco: se dovessi trovargli un difetto (in generale stimo
molto l'Inzaghi allenatore), invece, sarebbe proprio quello.
Non tanto quello di non saper leggere la partita da un punto di vista
tattico, quanto quello di fare, fin troppo spesso, sostituzioni "randomiche"
che possono avvantaggiare o danneggiare la squadra con eguali possibilità.
A Roma è capitato spesso di vedere sostituzioni cervellotiche con le quali
ha buttato alle ortiche partite vinte: ricordo una partita col Milan, la
stava dominando e tolse i due migliori in campo...
A Genova, clamoroso.
Come si fa, dico io, avendo addirittura cinque sostituzioni, ad arrivare ad
utilizzarle tutte senza tenerne una di scorta in caso di infortunio? Per di
più avendo Sensi in campo? Per una cosa del genere stavamo per perdere uno
scudetto, con Mancio in panca, contro la Roma: fece tutte le sostituzioni,
poi si infortunò, mi sembra, Chivu, e rimanemmo in dieci rischiando di
perdere partita e campionato, ci mise una pezza Zanetti4.
Mi imbufalii allora, ma quantomeno, a parziale giustificazione del Mancio,
c'erano solo tre sostituzioni.
Ora sono cinque. E tu resti in braghe di tela a giocare in dieci con Sensi
che si trascina per il campo?!?
Per me è un errore madornale, che spero di non rivedere mai più..
Sono completamente d'accordo a meta' con ale.

Anch'io non trovo le situazioni di Inzaghi sempre centrate, però Sensi a Genova si puo' considerare un errore. Le sostituzioni sono 5 ma i momenti in cui farle sono solo 3 piu' l'intervallo e DiMarco doveva cambiarlo per i crampi. Non avesse messo Sensi in quel momento non avrebbe comunque avuto piu' altri cambi. Poi in termini di probabilita' di finire la partita si puo' pensare che meglio Chalanoglu stanco che Sensi riposato, ma quella e' un'altra storia.
ale
2021-09-14 18:36:26 UTC
Permalink
Post by Paguro Bernardo
Sono completamente d'accordo a meta' con ale.
:o)
Post by Paguro Bernardo
Anch'io non trovo le situazioni di Inzaghi sempre centrate, però Sensi a
Genova si puo' considerare un errore. Le sostituzioni sono 5 ma i momenti
in cui farle sono solo 3 piu' l'intervallo e DiMarco doveva cambiarlo per
i crampi. Non avesse messo Sensi in quel momento non avrebbe comunque
avuto piu' altri cambi.
A me tre finestre più intervallo non sembrano tanto poche.
Una finestra e un cambio (se non due) devi tenerli almeno fino alla "coda"
della partita, IMHO.
Giocare 20 minuti in dieci perché hai esaurito sia finestre che cambi per me
non ha alcun senso, né giustificazione.
Vuoi far giocare Dumfries? Mettilo dall'inizio. Oppure finisci con Darmian,
che non cambia granché. Invece giocando in dieci cambia parecchio.
Post by Paguro Bernardo
Poi in termini di probabilita' di finire la partita si puo' pensare che
meglio Chalanoglu stanco che Sensi riposato, ma quella e' un'altra storia.
Ma è una storia da tener presente. Se metti Sensi, a MAGGIOR RAGIONE devi
tenerti un cambio in canna. Perché Sensi si infortuna ogni trentotto
secondi, e oramai lo sanno anche i sassi...
Paguro Bernardo
2021-09-15 06:24:18 UTC
Permalink
Post by ale
Post by Paguro Bernardo
Sono completamente d'accordo a meta' con ale.
:o)
Post by Paguro Bernardo
Anch'io non trovo le situazioni di Inzaghi sempre centrate, però Sensi a
Genova si puo' considerare un errore. Le sostituzioni sono 5 ma i momenti
in cui farle sono solo 3 piu' l'intervallo e DiMarco doveva cambiarlo per
i crampi. Non avesse messo Sensi in quel momento non avrebbe comunque
avuto piu' altri cambi.
A me tre finestre più intervallo non sembrano tanto poche.
Una finestra e un cambio (se non due) devi tenerli almeno fino alla "coda"
della partita, IMHO.
Che è esattamente quello che stava facendo Inzaghi, 2 cambi al 54 e uno al 62. Gliene rimanevano 2 e non credo avesse intenzione di farne altri, ma poi DiMarco non ce la faceva piu' e al 67 ha dovuto giocarsi l'ultimo. Ci sta, altrimenti non fai nessun cambio perche' se poi qualcuno si fa male o non ce la fa piu'? L'unico modo per prevenire situazioni come quelle di domenica sarebbe fare solo 2 cambi usando un blocco, ma a quel punto dovresti pensare che magari potrebbe farsi male un terzo e allora non fai nemmeno quelli, oppure i 2 cambi li fai sempre solo nell'intervallo cosi' non consumi blocchi. A me pare un po' esagerato.
Post by ale
Giocare 20 minuti in dieci perché hai esaurito sia finestre che cambi per me
non ha alcun senso, né giustificazione.
Va bene, ma non puoi tenere conto del fatto che quel cambio era obbligato. Inzaghi non ha scelto di far giocare Dumfries, ha dovuto farlo perche' Di Marco non stava piu' in piedi.
Post by ale
Vuoi far giocare Dumfries? Mettilo dall'inizio. Oppure finisci con Darmian,
che non cambia granché. Invece giocando in dieci cambia parecchio.
Post by Paguro Bernardo
Poi in termini di probabilita' di finire la partita si puo' pensare che
meglio Chalanoglu stanco che Sensi riposato, ma quella e' un'altra storia.
Ma è una storia da tener presente. Se metti Sensi, a MAGGIOR RAGIONE devi
tenerti un cambio in canna. Perché Sensi si infortuna ogni trentotto
secondi, e oramai lo sanno anche i sassi...
Beh dai, stiamo parlando di 25 minuti, almeno quelli si puo' pensare riesca a farli, altrimenti non lo metti veramente mai, cambi o no.
ale
2021-09-15 16:35:55 UTC
Permalink
Post by Paguro Bernardo
Che è esattamente quello che stava facendo Inzaghi, 2 cambi al 54 e uno al
62.
Ecco.
Facendo un cambio al 62 e due al 54, per far passare la bellezza di OTTO
minuti tra i primi due e il terzo, sprechi due finestre. Mi sembra
insensato. Falli tutti e tre al 58°!! O no? Sono così fondamentali, quegli
otto minuti?
Post by Paguro Bernardo
Gliene rimanevano 2 e non credo avesse intenzione di farne altri, ma poi
DiMarco non ce la faceva piu' e al 67 ha dovuto giocarsi l'ultimo. Ci
Post by Paguro Bernardo
sta, altrimenti non fai nessun cambio perche' se poi qualcuno si fa male
o non ce la fa piu'? L'unico modo per prevenire situazioni come <quelle di
domenica sarebbe fare solo 2 cambi usando un blocco,
Ne puoi fare anche tre, usando un blocco.
Se la distanza temporale tra i due blocchi è così risicata, che senso ha?
bruco bruchi
2021-09-14 18:50:53 UTC
Permalink
Post by ale
Dunque, dunque... vediamo se riesco a tornare a tempo pieno... ;o)
Ho da fare un appunto sulla partita di Genova, e con quello agganciarmi a
quanto ho letto in questi giorni nel ng.
Ho letto, ad esempio, che Inzaghi è bravo a leggere le partite e a gestire
le sostituzioni. Ecco: se dovessi trovargli un difetto (in generale stimo
molto l'Inzaghi allenatore), invece, sarebbe proprio quello.
Non tanto quello di non saper leggere la partita da un punto di vista
tattico, quanto quello di fare, fin troppo spesso, sostituzioni "randomiche"
che possono avvantaggiare o danneggiare la squadra con eguali possibilità.
A Roma è capitato spesso di vedere sostituzioni cervellotiche con le quali
ha buttato alle ortiche partite vinte: ricordo una partita col Milan, la
stava dominando e tolse i due migliori in campo...
A Genova, clamoroso.
Come si fa, dico io, avendo addirittura cinque sostituzioni, ad arrivare ad
utilizzarle tutte senza tenerne una di scorta in caso di infortunio? Per di
più avendo Sensi in campo? Per una cosa del genere stavamo per perdere uno
scudetto, con Mancio in panca, contro la Roma: fece tutte le sostituzioni,
poi si infortunò, mi sembra, Chivu, e rimanemmo in dieci rischiando di
perdere partita e campionato, ci mise una pezza Zanetti4.
Mi imbufalii allora, ma quantomeno, a parziale giustificazione del Mancio,
c'erano solo tre sostituzioni.
Ora sono cinque. E tu resti in braghe di tela a giocare in dieci con Sensi
che si trascina per il campo?!?
Per me è un errore madornale, che spero di non rivedere mai più..
E le pagelle?
Liutbald
2021-09-15 08:06:58 UTC
Permalink
Post by ale
Dunque, dunque... vediamo se riesco a tornare a tempo pieno... ;o)
Ho da fare un appunto sulla partita di Genova, e con quello agganciarmi a
quanto ho letto in questi giorni nel ng.
Ho letto, ad esempio, che Inzaghi è bravo a leggere le partite e a gestire
le sostituzioni. Ecco: se dovessi trovargli un difetto (in generale stimo
molto l'Inzaghi allenatore), invece, sarebbe proprio quello.
Non tanto quello di non saper leggere la partita da un punto di vista
tattico, quanto quello di fare, fin troppo spesso, sostituzioni "randomiche"
che possono avvantaggiare o danneggiare la squadra con eguali possibilità.
A Roma è capitato spesso di vedere sostituzioni cervellotiche con le quali
ha buttato alle ortiche partite vinte: ricordo una partita col Milan, la
stava dominando e tolse i due migliori in campo...
A Genova, clamoroso.
Come si fa, dico io, avendo addirittura cinque sostituzioni, ad arrivare ad
utilizzarle tutte senza tenerne una di scorta in caso di infortunio? Per di
più avendo Sensi in campo? Per una cosa del genere stavamo per perdere uno
scudetto, con Mancio in panca, contro la Roma: fece tutte le sostituzioni,
poi si infortunò, mi sembra, Chivu, e rimanemmo in dieci rischiando di
perdere partita e campionato, ci mise una pezza Zanetti4.
Mi imbufalii allora, ma quantomeno, a parziale giustificazione del Mancio,
c'erano solo tre sostituzioni.
Ora sono cinque. E tu resti in braghe di tela a giocare in dieci con Sensi
che si trascina per il campo?!?
Per me è un errore madornale, che spero di non rivedere mai più..
C'è stata un po' di sana sfiga anche nei cambi. Per me ci stavano a
livello tattico ed è giusto dar fondo alle opzioni a tua disposizione, se
valide. Se non altro, gli servirà da metro per misurare l'affidabilità
della rosa. Sì, sto parlando di Sensi.
Continua a leggere su narkive:
Loading...